Botti di Capodanno, qualche giusta raccomandazione…….

Con l’arrivo delle festività natalizie si ripresenta la pratica dell’utilizzo di fuochi d’artificio per salutare l’inizio del nuovo anno.

Come si può apprendere dalle cronache nazionali questa usanza porta con sé delle conseguenze di non poco conto sia per le persone, che per gli animali e l’ambiente. L’utilizzo dei giochi pirotecnici infatti può causare infortuni alle persone, con particolare riguardo a bambini e anziani, mentre il rumore del loro scoppio e gli effetti luminosi possono spaventare i nostri amici a quattro zampe, portandoli a perdere l’orientamento e a fuggire in strada, causando dunque un ulteriore pericolo per loro stessi e per gli automobilisti. Infine anche a livello ambientale questi manufatti possono imbrattare gli edifici e i loro residui possono essere una fonte di sporcizia o addirittura di pericolo se inesplosi.

Riprendendo le raccomandazioni di numerosi cittadini, Associazioni animaliste e Vigili del Fuoco, si ritiene doveroso ricordare il divieto assoluto di utilizzo dei fuochi illegali ed appellarsi al senso civico e di responsabilità individuale per un uso corretto e consapevole dei giochi pirotecnici durante le festività e il Capodanno.

Nell’augurare di trascorrere buone feste con i propri cari e di iniziare il 2019 con i migliori propositi per i mesi avvenire si riportano le seguenti ulteriori raccomandazioni:

  • Evitare di utilizzare botti troppo rumorosi in prossimità di ospedali, luoghi di cura, residenze per anziani e case di riposo;
  • Non riciclare i botti degli anni precedenti;

 

  • Se un fuoco d’artificio non si accende subito o si spegne, non si deve assolutamente ritentare o riaccenderlo, ma è il caso di buttarlo via e renderlo inoffensivo, mettendolo sotto la sabbia o sotto terra; non raccogliere fuochi inesplosi trovati per strada o a terra;
  • I fuochi d’artificio devono essere accesi solo all’aperto, lontano dalle persone, da materiale infiammabile, da legno e da alberi: allontanarsi subito per evitare di essere investiti dallo scoppio;
  • I fuochi devono essere maneggiati ed accesi da un adulto.
  • Candeline e stelline sono le uniche che si possono usare in casa, ma vanno tenute lontane dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili, fare attenzione al rischio scintille, possono colpire occhi, pelle o vestiti;
  • Bottigliette a strappo, pistole a strappo e snappers non devono mai essere lanciati addosso alle persone;
  • Non tenere in mano fontane, trottole, fumogeni, petardini, miccette e girelline dopo averne acceso la miccia.
  • Non dimenticare poi che cani e gatti sono terrorizzati dai rumori improvvisi, violenti e deflagranti come quelli dei botti, e possono finire preda di veri e proprio attacchi di panico, fuggire, perdersi, provocare incidenti stradali. Tenere quindi gli animali il più lontano possibile dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi e non lasciamoli soli. È necessario mostrarsi tranquilli e felici, cercando di distrarli, se possibile, con giochi e bocconcini, mostrando che non c’è nulla di cui preoccuparsi. Non lasciarli in giardino, tenere alto il volume di radio o televisione in modo che venga attutito il rumore dei botti proveniente dall’esterno, lasciare che gli animali si rifugino dove preferiscono e si sentono più sicuri.

È fondamentale non portarli fuori a mezzanotte o nelle ore immediatamente precedenti perché spesso gli scoppi iniziano con anticipo.